mercoledì 15 marzo 2017

Nella Segale con i protagonisti della live action TRE AMICHE SUL GHIACCIO

Siamo giunti al terzo e ultimo appuntamento con il giro di interviste dedicato alla live action comedy TRE AMICHE SUL GHIACCIO, tratta dall'omonima serie di romanzi per ragazzi scritta da Mathilde Bonetti (Il Battello a Vapore, Piemme).
Nel primo appuntamento ho intervistato l'autrice insieme a Valeria Morosini (qui l'intervista), mentre nel secondo, avete avuto modo di conoscere da vicino le attrici che interpretano le protagoniste femminili della serie (qui l'intervista).
Oggi è la volta di una chiacchierata con i ragazzi che interpretano i ruoli maschili e chi di voi ha letto i romanzi, ne sono certa, avrà già il suo preferito. Se invece ancora non conoscete la serie, cominciate a studiare in attesa della puntata pilota. E recuperate i libri, giacché ci siete.

Il cast della fiction TRE AMICHE SUL GHICCIO al completo
Come le ragazze, anche i protagonisti della serie sono ben amalgamati caratterialmente.
Davide è il classico damerino, il ragazzo che "non deve chiedere mai", altezzoso e all'apparenza un po' viziato. L'esatto opposto di Max, un tipo alla mano e schietto, sempre gentile con tutti. E poi c'è Balraji, fratello di Sadia, il più grande di età che farà perdere la testa a Jazz. Non dimentichiamoci inoltre di Kevin che, con quel suo bel faccino, sembra venuto da un passato lontano, tanto è educato.
Andiamo però a conoscere gli attori. Chi sono nella realtà, cosa amano e come stanno vivendo la loro avventura sul set?

Intervista ai protagonisti della live action TRE AMICHE SUL GHIACCIO

Benvenuti nella Segale insieme a me e ai lettori del blog, ragazzi! Vi va di presentarvi un po’ raccontando qualcosa di voi? 

Marco Zandron (Max Connor)
Max Connor (interpretato da Marco Zandron): Ciao, sono Marco Zandron, vivo a Bolzano e ho diciotto anni. Pratico pattinaggio artistico su ghiaccio e frequento il liceo scientifico E. Torricelli. Coordinare le due cose non è facile poiché entrambe richiedono molto tempo. Per ora riesco a gestirle. Ho iniziato a pattinare a sei anni e non ho mai smesso. Pattino 2-3 ore al giorno per sei giorni la settimana. Mi piace molto andare in moto con gli amici. Pattinaggio e moto sono le mie grandi passioni.

Davide Draghi (interpretato da Marco Cilli): Mi chiamo Marco, ho quasi sedici anni e pattino sin da bambino.

Balraji Jayarajah (interpretato da Pietro Mirabella Roberti): Ciao sono Pietro, ho diciassette anni e sono un ragazzo come molti altri, con tante passioni. Oltre a quella per il pattinaggio, che cerco di coltivare per quanto mi sia possibile, c’è quella per la recitazione, nata da piccolo a un corso di teatro che ricordo come un'esperienza fantastica.

Kevin Santiago (interpretato da Francesco Riva): Ciao! Sono Francesco Riva, ho quasi diciassette anni e vivo a Milano.

Com’è nata la passione per il pattinaggio e come riuscite a gestire il tempo da dedicare allo sport e quello da dedicare allo studio e agli amici?

Max/Marco
: Ho un fratello più grande, Maurizio (24 anni) che, come me, pattina. Da piccolo andavo a prenderlo agli allenamenti con mia madre così un giorno ho voluto provare anche io. Mi è piaciuto fin da subito e per questo ho continuato. Il tempo libero è poco, ma per fortuna ho degli amici formidabili che per me ci sono sempre. È una grande fortuna, infatti solo così riesco a conciliare tutte e tre le cose. Ovviamente ho delle priorità: prima studio, poi faccio sport e, se mi rimane tempo, esco con amici.

Davide/Marco: La passione per il pattinaggio è nata abbastanza casualmente, quando avevo sei anni: appena finito l'asilo ho provato alcuni sport e ho trovato nel pattinaggio la mia vera passione. Questo sport, unito alla scuola, mi impegna a tempo pieno e ho solo un pomeriggio libero a settimana, che dedico ai miei amici. 

Balraji/Pietro: La mia passione per il pattinaggio è nata da piccolo, quando mia madre mi ha portato a pattinare sul laghetto ghiacciato in montagna e io, che non ne volevo più sapere di giocare a basket, le ho chiesto "Ma non è che si può fare pattinaggio come sport?" e la mia richiesta è stata accolta subito con entusiasmo!
Conciliare attività scolastica e sportiva non è facile e richiede molti sacrifici che spesso, purtroppo, ricadono sul tempo libero da dedicare agli amici o a se stessi. La giornata in pratica si riduce ma comunque non si azzera, basta essere sempre attivi e correre da una parte all'altra, il che porta a una vita un po' frenetica ma a noi piace così.😉

Kevin/Francesco: Io ho sempre voluto ballare, ma quando mia madre mi ha portato a pattinare per la prima volta, circa dieci anni fa, mi sono subito innamorato. I miei genitori hanno deciso di farmi pattinare in coppia, soprattutto per farmi abituare a collaborare e a imparare a relazionarmi con gli altri. Per quanto riguarda la mia vita al di fuori del pattinaggio, frequentando un liceo scientifico, mi rimane davvero poco tempo da dedicare ai miei amici. Solitamente cerco di far combaciare lo studio con l’amicizia studiando insieme a qualche mio compagno di classe.

Marco Cilli (Davide Draghi)
Chi interpretate nella serie tratta dai romanzi di Mathilde Bonetti e quanto vi sentite in sintonia con il vostro personaggio?

Max/Marco: Io interpreto Max, un ragazzo di origine americana, modesto, attraente, cordiale, gentile, con la battuta sempre pronta e marpione con la ragazza che gli piace – nel senso che non si fa problemi a provarci apertamente con lei. Sinceramente mi identifico pienamente in questo personaggio e mi piace molto interpretarlo.

Davide/Marco: Nella serie interpreto Davide, un ragazzo "perfettino" e ordinato proprio come me; mi sento davvero in sintonia con questo personaggio, in quanto abbiamo molte cose in comune.

Balraji/Pietro: Nella serie interpreto un personaggio che non pattina: il suo nome è Balraji (non sono sicuro che si scriva così ma si pronuncia balragi), è un ragazzo indiano fratello di Sadia, una delle tre amiche sul ghiaccio, che aiuta la sorella a portare avanti la sua passione nonostante il disaccordo del padre, non senza ottenere qualcosina in cambio... Nonostante io non abbia sorelle minori, né provenga da una famiglia straniera o attaccata a tradizioni particolari, mi sento abbastanza in sintonia con il personaggio che interpreto. Credo di assomigliargli per quanto riguarda il carattere e i modi di fare, anche se ovviamente ci sono delle differenze. Comunque abbiamo entrambi una vespa rossa, il che non fa che aumentare la mia simpatia nei suoi confronti. 😉

Kevin/Francesco: Nella serie interpreto Kevin, il partner di Angelica. Fisicamente sono completamente diverso dal Kevin dei libri. Ma per quanto riguarda il resto, mi sento dentro alla parte perché, come lui, sono molto determinato in quello che faccio, soprattutto quando si tratta di pattinaggio. 

Vi conoscevate già prima di girare? Raccontateci un po’ in che rapporti siete tra di voi fuori dal set.

Max/Marco
: Venendo da Bolzano ed essendo nell'ambiente del singolo maschile, non conoscevo nessuno dei ragazzi scelti per interpretare i personaggi principali. Loro vengono per lo più dalla danza su ghiaccio e da Milano. Conoscevo però qualche interprete secondario. Il rapporto fuori dal set è buono, anche se essendoci una grande differenza di età tra i vari “attori”, non condividiamo esattamente gli stessi interessi. Detto ciò, sono tutti molto simpatici.
 
Francesco Riva (Kevin Santiago)
Davide/Marco: Conoscevo già alcuni ragazzi, che nella serie interpretano Jazz, Balraji, Angelica e Kevin, e siamo molto amici anche fuori dal set. Grazie a questa serie abbiamo avuto tutti la possibilità di conoscere nuove persone e fare nuove amicizie. 

Balraji/Pietro: Conoscevo già molti degli attori perché ci alleniamo insieme al forum di Assago e siamo praticamente cresciuti insieme come fratelli. Ho conosciuto alcuni altri, come Sofia che interpreta mia sorella Sadia, solo grazie a questa esperienza, ma sono sicuro che potranno nascere nuove amicizie bellissime.

Kevin/Francesco: Tutti i ragazzi sono simpaticissimi. In più ho la fortuna di lavorare con due miei amici che conosco da tempo, Marco Cilli (Davide) e Pietro Mirabella (Balraji). Inoltre Sara Campanini (Angelica) è la mia partner di danza anche nella vita reale.
 
Voi in tre pregi e tre difetti.

Max/Marco
: Allora... È difficile conoscermi davvero, perché in base alla situazione in cui mi trovo mi comporto diversamente. Inoltre sono distratto e diffidente. Pregi... altruista, vedo sempre il lato positivo (delle cose e delle persone), diplomatico. E un pregio-difetto: autocritico (non credo di fare mai abbastanza).
 
Davide/Marco: Pregi. Ordinato, sempre (quasi) in orario, ottimista. Difetti: Permaloso, irascibile, troppo fiducioso. 

Balraji/Pietro: Pregi. Sincero, solare, flessibile (nel senso che mi so adattare alle situazioni e alle sfide che mi si presentano). Difetti: Ritardatario, pignolo, testardo.

Kevin/Francesco: Pregi. Determinato, riflessivo, responsabile. Difetti: permaloso, introverso, insicuro.
 
Qui nella Segale potete esprimervi in piena libertà. Confessate: vi piace di più pattinare o recitare?

Max/Marco: Pattinare so esattamente cosa voglia dire e cosa comporti, recitare purtroppo ancora no.
Per ora posso dire che l’esperienza è molto positiva e mi sta divertendo, però a mio parere non posso ancora dare giudizi.
Pietro Mirabella Roberti - Balraji Jayarajah

Davide/Marco: Mi piacciono entrambi, ma preferisco pattinare.

Balraji/Pietro: Be’, decisamente pattinare, ma mi sembra abbastanza scontato se no non riuscirei ad allenarmi tutti i giorni...

Kevin/Francesco: La mia passione ovviamente è pattinare. Ma penso che la recitazione sia una parte complementare al pattinaggio che può sicuramente migliorare la performance, in quanto è una componente che viene valutata nelle gare. 
 
Che musica ascoltate?

Max/Marco
: Veramente di tutto... mi piace il trap, il rap, l’hip-hop, il reaggeton e l’edm, ma ascolto musiche anche molto “datate”, quelle che ascoltavano i miei genitori. Insomma, ascolto un po' di tutto.
Davide/Marco: Ascolto pop e soul, il mio cantante preferito è Sam Smith.

Balraji/Pietro: Ascolto praticamente tutti i generi musicali e mi piacciono davvero quasi tutti.

Kevin/Francesco: Per lo più ascolto musica commerciale e quindi artisti come Ed Sheeran, Shawn Mendes, Rihanna, Sia...
 
Qual è il vostro libro preferito? Non deve essere necessariamente un romanzo.

Max/Marco
: A dire la verità non leggo molti libri, ma ne avevo letto uno parecchio tempo fa che mi ha colpito. Si intitolava X di Cory Doctorow. Un libro fantascientifico e futuristico. Mi piacciono i libri in cui si parla dell’applicazione della tecnologia nel futuro (tema ambiguo, lo so).
 
Davide/Marco: Non ho un vero e proprio libro preferito, mi piacciono molto le storie romantiche e drammatiche.

Balraji/Pietro: Non sono un grande lettore anche perché ho poco tempo libero, risponderei Topolino se devo proprio essere sincero.

Kevin/Francesco: CITTÀ DI CARTA di John Green, l’autore di COLPA DELLE STELLE. In questo libro riesco perfettamente a immedesimarmi nella protagonista, stufa dei problemi adolescenziali che tutti dobbiamo o abbiamo dovuto affrontare.


Tableau I - Piet Mondrian
Se foste un dipinto, quale sareste? Se vi va, dite anche il motivo, sono una persona molto curiosa (e anche i lettori del blog).

Max/Marco
: Lo so che frequentando un liceo dovrei avere una conoscenza molto ampia e perciò conoscere anche quadri famosi e sapere cosa esprimono, ma la storia dell’arte non è proprio la mia materia preferita, perciò non ne so molto...

I girasoli - Vincent Van Gogh
Davide/Marco: Se fossi un dipinto sarei un'opera di Piet Mondrian, semplice. 

Balraji/Pietro: Sinceramente non ne ho idea, ho chiesto a una miaPaesaggio con covoni e luna che sorge di Vincent Van Gogh perché mi trova un tipo solare e la luna nel dipinto si confonde molto con un sole (i critici hanno molto discusso per stabilire che era una luna).
amica e mi ha risposto che le ricordo il

Kevin/Francesco: Se fossi un dipinto sarei I girasoli di Vincent Van Gogh. Penso che mi rappresenti perché è un quadro elegante, che trasmette allegria e gioia; tuttavia i fiori sono disordinati e alcuni sono appassiti rendendo così l’immagine un po’ tormentata.
Paesaggio con covoni e luna che sorge - Vincent Van Gogh
Grazie di cuore per essere passati nella Segale, ragazzi! C’è un’ultima cosa che vorreste dire? Quello che vi pare.

Max/Marco: Mi piacerebbe avere un futuro in questo campo. Mi piace recitare e conoscere altra gente. Mi piace viaggiare e interpretare personaggi diversi dal mio reale (anche se così suona molto male)... spero di aver reso l’idea.

Balraji/Pietro: Grazie per l’intervista! 😃

Kevin/Francesco: Sono contento di avere l’opportunità di recitare in una fiction dedicata al pattinaggio. Penso che questo sport sia poco pubblicizzato, soprattutto in Italia, e che meriti un’attenzione maggiore. Grazie per averci dedicato uno spazio nel blog!

Sono io che ringrazio questi ragazzi per avermi concesso l'intervista!

Grazie a Mathilde per aver reso possibile questa full immersion in un'anteprima dedicata alla serie. Grazie a Valeria per avere trovato il tempo di rispondere alle mie domande. Grazie alle ragazze e ai ragazzi, persone vere e sincere, prima che pattinatori e attori.
Gli appuntamenti dedicati alla fiction terminano qui, Prenditori, ma voi continuate a seguire i protagonisti. Iscrivetevi alla pagina Facebook Tre amiche sul ghiaccio - da libri a fiction per rimanere aggiornati e sapere quando partirà la puntata pilota.

Anche voi, come me, non vedete l'ora di tuffarvi... sul ghiaccio?

Cosa ne pensate degli attori scelti per interpretare i vari ruoli?



Nessun commento:

Posta un commento