sabato 28 maggio 2016

UNRIVALED, La Sfida - Alyson Noël

Un'altra settimana volge al termine, amici del blog,
e io sfrutto questo bel lasso di tempo libero per recensire uno degli ultimi romanzi letti, uno YA fresco e godibile, glam quanto basta.
È uno dei romanzi più chiacchierati della blogosfera in questo periodo e molti di voi lo conoscono bene. Con buone probabilità lo avrete già letto oppure è tra le vostre prossime letture.
Fatemi sapere cosa ne pensate, sono sempre aperta al confronto e curiosa di conoscere le opinioni degli altri lettori.

UNRIVALED, La Sfida - Beautiful Idols #1
Alyson Noël
HarperCollins Italia, 2016
pp. 295 - € 16,00


Quando uscì EVERMORE, primo romanzo paranormal YA della serie Gli Immortali, la mia attività di blogger era appena agli inizi e questo blog aveva un altro nome: Viaggi di Carta e Inchiostro (sarebbe diventato Young Adult Lit appena un anno dopo). Ricordo che all'epoca ne parlai, pur non avendo ancora letto il romanzo. Gli dedicai un breve post, forse scritto troppo in fretta, attaccai immagine di copertina e sinossi e via. Nel web.
Alyson Noël è stata una delle prime autrici straniere di narrativa YA di cui mi sono occupata (sappiate che in seguito ho acquistato e letto Evermore con piacere). Quando ho saputo di questa nuova serie, la mia mente ha fatto un balzo nel tempo, a quasi sette anni fa, facendomi fare a ritroso la strada percorsa finora, in campo editoriale come nella vita.
Senza esitazioni ho pensato: "Devo leggere UNRIVALED!". Chiamatela nostalgia, curiosità o un po' come vi pare. Certi autori mi legano a questo blog più di quanto io stessa a volte possa ricordare.

UNRIVALED è una passeggiata lungo Hollywood Boulevard, un tuffo nel mare della California, un drink fruttato nei locali più "in" di Los Angeles. Il titolo prende a prestito il nome dalla Unrivaled Nightlife Company, la compagnia di locali notturni di Ira Redman, proprietario dei nightclub più esclusivi di L. A.
Ira è un personaggio nebuloso, un uomo tutto d'un pezzo, abituato a ottenere sempre ciò che vuole. È uno di quelli che non conosce le parole "permesso", "scusa" o "per favore" e non incontreresti mai per strada mentre sei intento a correre dietro alle rotelle che ti si svitano nella testa. È il magnate che organizza La Sfida, una competizione per i giovani promoter dei suoi nightclub, scelti da lui in persona.
 
Lo scopo dei promoter è quello di attirare nei locali la gente che conta, usando ogni mezzo possibile e, se necessario, spingendosi al di là del limite. Tra i VIP che fanno parte della lista di Ira c'è Madison Brooks, la stella più acclamata di Hollywood. È lei l'obiettivo principale di Layla Harrison, Aster Amirpour e Tommy Phillips, i tre promoter che su tutti gli altri spiccano per tenacia e furbizia. Tutti e tre con un cassetto pieno di sogni e tanti scheletri nell'armadio.

Layla sogna di diventare una reporter. Per frequentare la scuola di giornalismo a New York, però, talento e passione non bastano. Per adesso deve accontentarsi di gestire un blog di pettegolezzi, scrivendo articoli che contengano "la giusta dose di humour e sarcasmo". Eccola dunque accogliere con convinzione La Sfida lanciata da Ira. Con il bottino che saprà guadagnarsi come promoter, potrà senz'altro permettersi di studiare in una delle migliori scuole di giornalismo.
Aster sogna di diventare un'attrice di successo. Vive in una gabbia dorata, sotto il controllo di tata Mitra, severo e costante. Ridotta all'ombra di se stessa, stanca di essere bella per niente, decide che è giunto il momento di voltare pagina e slacciarsi quella cintura di castità che ormai le sta stretta. Diventare promoter di Ira Redman potrebbe rivelarsi la strada giusta per farsi notare e intraprendere la carriera tanto agognata.
Tommy sogna di diventare una rockstar. Quando Ira fa il suo ingresso nel negozio di strumenti musicali che gestisce, non crede ai suoi occhi: suo padre è lì. Quel padre che ignora la sua esistenza, al quale non ha mai potuto avvicinarsi, se non a quei pochi centimetri di distanza che intercorrono tra lui e lo schermo di un televisore. Ora gli si profila la possibilità di rivelarsi come figlio, giocando d'astuzia per attaccare al momento giusto. Diventare promoter di uno dei locali notturni di Ira può essere un inizio.

Alyson Noël ti catapulta in una Los Angeles lontana anni luce da quella che ti aspetteresti leggendo i tabloid americani. L. A. è quel posto notturno infittito di segreti e bugie, dove giovani arrivisti, belli e ambiziosi, giocano a guadagnarsi un posto importante nel mare delle celebrities. Poco importa se qualcosa sta andando storto, se Madison Brooks scompare misteriosamente e tu sei uno dei principali indiziati. The Show Must Go On è l'inno ufficiale della scelta che ti sei cucito addosso, e sei tenuto a cantarne il ritornello fino a quando non si chiuderà il sipario. E se, terminato l'ultimo atto, sarai proprio tu a essere dichiarato colpevole, non ti rimarrà che attendere il seguito.
Una lettura godibilissima, da accompagnarsi a un fresco aperitivo sotto il portico di casa.

Nessun commento:

Posta un commento