giovedì 10 gennaio 2013

Recensione GLI ZOMBI NON PIANGONO di Rusty Fischer (Giunti Y)

Rusty Fischer
GLI ZOMBI NON PIANGONO
Giunti Y
pp. 368 - € 16,50
Pubblicazione 17 ottobre 2012
Tipologia: romanzo
Genere: paranormal, ironico



RECENSIONE
di MissMeiko

Ho iniziato la lettura di questo romanzo con una punta di diffidenza. Da una parte mi incuriosiva, dato l’estratto simpatico sul retro della copertina; dall’altra, mi son detta: “Mah, speriamo di non incappare in un’altra stupidata. L’ennesima tra la narrativa di genere cui protagonista è un’adolescente”. E sì che negli ultimi anni abbiamo letto di tutto, ammettiamolo!


Devo piacevolmente confermare che non ne sono rimasta delusa.


Rusty Fischer, attraverso la finzione, la fantasia, la figura immaginaria degli zombi, affronta tematiche pungenti, reali.



Utilizzando una protagonista come Maddy Swiftordinaria, sensibile, legata al senso della famiglia e dell’amicizia – abbiamo molti spunti per riflettere sul tempo che passa, sul concetto di “appartenenza” alle persone e sulla morte.


In maniera alquanto ironica in alcuni punti, qualche volta in modo piuttosto macabro (bisogna ammetterlo!), l’autore sa dosare il giusto equilibrio tra narrazione ed elemento psicologico.


Sarà anche merito di personaggi interessanti come Hazel, inizialmente migliore amica di Maddy, ma gradualmente camaleontica, in grado di far esplodere una massa di rabbia repressa al momento giusto; o anche di Dane, lo “zombi n. 2”, enigmatico eppure un buon amico, dotato di senso pratico quanto di giudizio. Una di quelle persone che sa quando è necessario mettersi al proprio posto e rimanerci, nonostante tale scelta possa poi compromettere determinati sentimenti reconditi.


Gli zombi di Fischer sono tutt’altro che fuori controllo. Persino i cosiddetti “zerker”, la parte marcia degli zombi, quelli che desiderano solo nutrirsi di cervelli, quelli che non ragionano, non pensano. Ho in realtà intravisto una forma di umanità anche in costoro, seppure labile.


Non aspettatevi un capolavoro, però dategli una possibilità nel caso in cui stiate cercando una lettura paranormal adolescenziale, dal retrogusto romantico, a tratti sarcastico e ad ogni modo godibile.


Il finale aperto fa supporre in un seguito. Staremo a vedere.

Valutazione 3 stelle e mezza: una lettura piacevole. 

Nessun commento:

Posta un commento