martedì 27 novembre 2012

Recensione DUNNOTTAR e DRACULEA di Pierluigi Curcio (Chichili Agency Italia)

Oggi, amici di Young Adult lit, voglio presentarvi due racconti pubblicati in e-book, entrambi di genere vampirico.

So che a parecchi di voi piacciono le storie di vampiri; e so anche che molti di voi possiedono un reader o comunque pensano di acquistarne uno.

Andiamo a conoscere quindi la penna di Pierluigi Curcio!

Pierluigi Curcio
UNDEAD #1 - DUNNOTTAR
Chichili Agency Italia
pp. 34 - € 0,99
Pubblicazione 25 gennaio 2012
Tipologia: racconto
Genere: horror, archeologico, vampirico

Nell’oscurità opprimente del sepolcro giacciono la lamia e le spoglie dell’ultimo custode.Quando un gruppo di archeologi scaverà tra le rovine del castello di Dunnottar, la rabbia e il sangue esploderanno con inaudita violenza e, allora, Alexander Duval, il cavaliere della tomba, tornerà dalle nebbie del passato per opporsi con ogni mezzo al male che incombe.

Pierluigi Curcio
UNDEAD #3 - DRACULEA
Chichili Agency Italia
pp. 33 - € 0,99
Pubblicazione 15 febbraio 2012
Tipologia: racconto
Genere: horror, storico, vampirico

Le rovine della fortezza di Poenari nascondono un segreto. Evitate da uomini e bestie, ospitano una leggenda che raggela il sangue. Dicono che l’Impalatore giaccia nella tomba, ma il suo nome di battaglia incute ancora un vivido terrore tra i monti e le valli della Valacchia: Draculea, il figlio del diavolo. 

RECENSIONE 
di MissMeiko

Mi piace il modo di scrivere di questo autore!


La penna di Pierluigi Curcio, nella sua linearità, mescola storia e mito come pochi autori sanno fare; prima autrice su tutti, in questo caso – e secondo il mio gusto, naturalmente – è Isabel Allende.

Ho letto con avidità entrambi questi racconti appartenenti al seriale UNDEAD, edito da Chichili Agency Italia, e dedicati al filone vampirico. Se state però pensando ai vampiri contemporanei, quelli che passeggiano cantando sotto il sole come recitassero in un musical, siete fuori strada.


In Undead ritroviamo il vampiro vero, quello notturno, dark.  Già i titoli dei racconti in questione, DUNNOTTAR e DRACULEA, rievocano la presenza di qualcosa di misterioso, oscuro.

Il primo racconto, Dunnottar, è ambientato nel castello di Dunnottar – per l’appunto – in Scozia, a un paio di chilometri da Stonehaven. Un gruppo di archeologi, in seguito agli scavi che ivi effettuano, richiameranno ciò che per secoli è stato celato alla luce.

Come ci trovassimo in un film di Indiana Jones, ecco un susseguirsi di scene capaci di regalare al lettore stupore, ansia e romanticismo insieme; e tutto in una storia da leggersi fino all’ultimo battito.

L’altro racconto, dal titolo ancora più evocativo, Draculea, ci regala la visione che l’autore ha di Vlad Tepes III, l’Impalatore, nel momento in cui è diventato Dracula. Alla leggenda, qui Curcio unisce abilmente il lato storico del vampiro raccontato da Bram Stoker. Se avete amato il noto romanzo dell’autore irlandese, IL VAMPIRO di Polidori e CARMILLA di Le Fanu, questo racconto fa certamente per voi. Non ne rimarrete delusi.

Nel complesso, consiglio senz’altro queste due piccole perle del genere, che nulla hanno da invidiare ai tanti romanzi che popolano gli scaffali paranormal negli ultimi anni.



Pierluigi Curcio si diletta nel creare racconti e romanzi a sfondo storico leggendario. Il primo romanzo vede la luce ad Aprile 2006 e porta il titolo di “Vendetta”. Le “Edizioni Il Filo” è la sua prima casa editrice che lo supporta nel conseguimento del diploma in qualità di finalista al premio “Mario Soldati” organizzato dal centro Pannunzio di Torino con l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica e al Premio Ginevra 2007 organizzato da “Il Giunco”. Dalla consulenza con la Dott.ssa Malcor e da un intenso lavoro di ricerca storica, nasce il secondo romanzo: Artorius. Nel 2010 La regina di ghiaccio è scelto per far parte dell’antologia letteraria Italish Stories edito da Querci & Robertson sia in Italia che in Irlanda. onostante le nuove composizioni e le idee che combattono per esser stese su carta, non ha nessuna intenzione di abbandonare il suo primo amore Vendetta, così vi si dedica nuovamente portandolo a una nuova edizione nel 2011 con la Arduino Sacco Editore. Ha un nuovo titolo, Il prezzo dell’odio.Tramite la Chichili Agency riesce a pubblicare Artorius in formato ebook e La stirpe dei Re, il nuovo romanzo. Quest’ultimo viene edito in formato seriale, alla stregua dei feuilleton che uscivano periodicamente a episodi sui giornali di un tempo. Sulla scia della linea editoriale della Chichili nascono così i racconti Ordinary man.Per il seriale Undead, scrive due nuove storie a carattere vampiresco: Draculea, sulla nascita del mito del celeberrimo conte e Dunnottar dove due studenti d’archeologia dovranno vedersela con una lamia involontariamente liberata durante i lavori di scavo nel famoso castello scozzese. Altri tre per il seriale Bullets incentrati sul genere western: Il volo dell’aquila, Wild West e Amanda. Sta lavorando attualmente alla stesura di un nuovo romanzo dal titolo provvisorio Delirio. Visitate il suo sito www.pierluigicurcio.it

Nessun commento:

Posta un commento