martedì 20 novembre 2012

Recensione CRONACHE SCOLASTICHE #1 di Grazia Ciavarella (Chichili Agency Italia)

Grazia Ciavarella
CRONACHE SCOLASTICHE #1 - Una giovane reporter alle Medie
Chichili Agency Italia
E-book € 0,99


RECENSIONE
di Briseide



Questo primo episodio, dallo stile leggero e frizzante, presenta al lettore i protagonisti di una fiction tutta digitale che appassionerà anche chi non è abituato a leggere i racconti YA.

La protagonista Serena Pallini è una teenager allegra, sveglia e dotata di molta fantasia, una marcia in più che le consente di scrivere per il giornalino scolastico, derogando ai soliti limiti d’età. Sebbene le dimensioni del racconto siano ridotte, la caratterizzazione dei personaggi è ben riuscita: i dialoghi non banali e la voce narrante della protagonista, fanno sì che Serena diventi un’amica che racconta la sua vita da adolescente con la spontaneità che solo chi ha quell’età può avere.


Non mancano nemmeno le amiche del cuore: Mara e Stefania, quest’ultima curiosa, solidale ma “ponderata”. Mara invece, figlia di un avvocato, è un vulcano di idee. Abituata a “monitorare” costantemente chi le sta intorno, possiede il dono di parlare con “teatralità” ed è sempre pronta a schierarsi dalla parte di chi è in difficoltà. Altro requisito essenziale è la presenza di un’antagonista, che non è la strega cattiva di Biancaneve, ma Viola Guerra, alias La Diva, che cercherà di mettere in difficoltà le ragazze, rendendo loro difficile la vita a scuola…

Se riuscirà nel suo intento non posso svelarvelo, altrimenti vi rovinerei la sorpresa! Posso solo dire che sono sicura che parecchi ragazzi si riconosceranno nei protagonisti di questo racconto, che si presenta come una finestra sul mondo adolescenziale nell’ambito scolastico… A me piace pensare che si tratti di una sorta di “evoluzione” del romanzo di formazione: forse, racconti come questo possono avvicinare di più le giovani generazioni alla lettura rispetto a Il giovane Holden di Salinger per esempio che, seppure sia un simbolo del genere, potrebbe essere giudicato un po’ retrò dai lettori di oggi.

Unica nota dolente del racconto è che finisce troppo presto! Arrivati all’ultima pagina si vuole sapere subito cosa succederà… Perciò sorge spontanea la domanda: quando uscirà il prossimo episodio?

Nessun commento:

Posta un commento