mercoledì 31 ottobre 2012

Vincitori del Contest di Compleanno del blog: "Scrivi un incipit e vinci un libro".

Ed eccoci giunti al giorno della premiazione del Contest di Compleanno del blog!

Amici, TANTI AUGURI A YOUNG ADULT LIT per i suoi due anni!



Un grazie di cuore a tutti coloro che si sono cimentati nella scrittura di un incipit: grazie mille per la vostra partecipazione da parte di tutte noi!

I vincitori, tuttavia, potevano essere solo tre e noi dello staff abbiamo deciso di premiare:

Lucrezia Scali
che si aggiudica BIANCANEVE E IL CACCIATORE di Blake (Mondadori)

Lya
che si aggiudica MATCHED di Ally Condie (Fazi)

Francesca Ghiribelli
che si aggiudica LASCIAMI ANDARE di Fulvia Degl'Innocenti (Fanucci)

Le vincitrici saranno contattate dall'amministrazione tramite e-mail.


Qui in basso pubblichiamo i tre incipit vincitori (le seguenti opere sono pubblicate mediante Licenza Creative Commons - Attribuzione, Non Commerciale, Non Opere Derivate).

Licenza Creative Commons

IL MIO INIZIO CON TE
di Lucrezia Scali
 

Il suono dei suoi tacchi a spillo sul pavimento della metro, faceva voltare tutti gli uomini, ma anche le donne più curiose pronte a sbirciare la donna che li indossava. Lei è Bianca, una donna sulla trentina, proprietaria di una piccola agenzia matrimoniale nel centro città, esperta nel far sbocciare gli amori, anche quelli più disperati, ma incapace di trovare un uomo che duri più di un giorno con lei. Incurante della gente che la squadrava da testa a piedi, Bianca aveva una missione, doveva arrivare prima dell’apertura del negozio Più-In della città che solo per una giornata apriva le porte ai suoi clienti più fidelizzati per poter usufruire di uno sconto vantaggioso.
Bianca non poteva farsi scappare una simile opportunità, da quando aveva messo gli occhi su quella borsa introvabile. In tutti i modi aveva cercato di corrompere la commessa ma lei, irremovibile – non potendo smontare la vetrina per un suo capriccio – la invitò a ritornare la settimana seguente.

PROLOGO
di Lya

Correvo a perdifiato nell'oscurità, i miei occhi non riuscivano a vedere nulla, il mio cuore batteva all'impazzata e soprattutto non sapevo dove andare per sfuggire ai miei misteriosi inseguitori.

Sforzandomi di ragionare lucidamente nel delirio di quello che ero quasi sicuro fosse un sogno, decisi di fermarmi. Basta andare alla cieca senza conoscere chi mi stava inseguendo. Volevo vederlo, sentivo i suoi passi risuonare tra le pareti di quella che ora mi sembrava una grotta, erano lenti e pesanti.
Driiiiiinnn
Avevo ragione, era solo uno stupido sogno.
Spensi la sveglia e mi precipitai fuori dal letto. Mentre mi vestivo in fretta e furia, notai una macchia nera sulla mia spalla che, fino al giorno prima, ero sicuro di non avere. Avvicinandomi allo specchio e facendo un po' di contorsioni vidi che era un simbolo tutto cerchi e volute.
Rimasi paralizzato per un bel po' a fissarmi ammutolito la scapola senza sapere come reagire o cosa fare.
"Come diavolo era finito quel tatuaggio sulla mia schiena? E soprattutto, che significato aveva? Magari è solo suggestione" pensai.

LASCIAMI ANDARE
di Francesca Ghiribelli

Sembra che mio padre sia diventato un perfetto sconosciuto.

‘’Sono stanca del tuo comportamento, non sei più la stessa persona!’’
‘’Invece, tu? Frequenti quel tizio stupido e strampalato dai capelli viola!’’
‘’Pietro non è affatto stupido! Non si giudicano le persone soltanto dall’apparenza. A volte, invece, quando si crede di conoscere bene qualcuno, ci si accorge che sedici lunghi anni non sono abbastanza.’’
‘’Cosa?’’
‘’Ho trovato vecchi articoli di giornale. Mamma è morta in circostanze strane, ma non sapevo che mio padre fosse il principale indiziato e che possiede questo strano tatuaggio dietro l’orecchio sinistro. Chi sei veramente, papà?’’
Lui abbassa lo sguardo.
‘’Chi ero, ora non sono più quella persona. Purtroppo, però, certi errori nella vita si pagano e ti marchiano per sempre.’’

Buone letture a tutti e... al prossimo contest! Come sempre: seguite il blog.

4 commenti:

  1. sono felicissima, non ci avrei mai creduto, ma non ho ancora ricevuto nessuna mail! forse ho problemi con la posta?

    RispondiElimina
  2. Mmm, può succedere che una mail ci metta qualche minuto ad arrivare. Aspettiamo ancora un po'. Nel caso, ricontattaci (tramite form alla pagina "Contatti" del blog va benissimo).

    RispondiElimina
  3. Grazie a te per avere partecipato! ^__^

    RispondiElimina