mercoledì 5 settembre 2012

E-book: è solo il modo che cambia!


A cura di MissMeiko

Amici del blog,
il post di oggi verte su un argomento che mi sta particolarmente a cuore: la lettura tramite e-reader.

Gli e-book sono ormai una realtà consolidata e anche in Italia stanno prendendo piede, seppure in modo ancora lento. Sempre più italiani, infatti, stanno acquistando – o pensano di acquistare entro un tempo breve – un lettore e-book.

Morte della carta? No. Nella maniera più categorica.

Ad asserirlo è una come me – una delle tante persone – che ama il libro cartaceo alla follia. Possibile?

Possibile!


La tecnologia va avanti e non sarà un diniego abbrutito a fermarla. Prima di storcere il naso con esclamazioni del tipo: “E-book?! In che mondo siamo finiti, mi domando dove andremo a parare!”; “Libro digitale?! No, io amo la carta”, sarebbe utile avvicinarsi all’oggetto-lettore e sputare sentenza in un secondo momento, magari.

Coloro che non vedono di buon occhio gli e-book, credono che a noialtri non piaccia la carta. Ci immaginano come i probabili cugini di terzo grado dei vigili del fuoco in FAHRENHEIT 451 di Ray Bradbury. Senza sapere che nelle nostre case esiste una libreria debordante e gli e-book ci risparmiano dai continui: “La vuoi finire di comprare ancora libri? Dove li andremo a mettere?”. Frase tipica che mamme, mogli o mariti, conviventi. . . ripetono come un ritornello. Stonato, per giunta.

Come mai ancora refrattari di fronte agli e-book?

Si ostenta uno spirito progressista per qualsiasi cosa, però quando si tratta di unire progresso e cultura, ecco che ci si incaponisce a voler risultare conservatori.

Lasciatevi sedurre dalla comodità di spendere meno e avere il testo già pronto per la lettura, subito dopo l’acquisto on line; dalla comodità di portare con voi più libri insieme, risparmiando in spazio nella valigia; dalla comodità di modificare la grandezza dei caratteri a vostro piacimento, font incluso.

Chi ama leggere, ama leggere e basta. È il modo che cambia! L’amore per la lettura resta immutato.

Voi cosa ne pensate?

18 commenti:

  1. Hai perfettamente ragione! chi ama leggere non si pone questi problemi!
    Io credo che si tratti semplicemente di evoluzione... anche il libro si evolve quindi BENVENUTO E-BOOK:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi che anche tu saresti stata d'accordo, cara! ;D

      Elimina
  2. Ciao concordo perfettamente con te! Io ce l'ho da luglio, il motivo per cui ho iniziato a pensare di prenderlo è stato il fatto che andavo in vacanza in america e non potevo portarmi dietro i libri!
    Ne ho letti 8 mentre ero via.. di sicuro comporta un risparmio di spazio notevole, in più se ho finito un libro posso subito iniziarne un altro!
    Questo non vuol dire che non prenderò più libri cartacei, ne ho preso uno giusto l'altro giorno! Alcuni li voglio rigorosamente in carta.. l'ebook reader mi consente, come dicevi tu, di evitare rotture dei genitori su quanti soldi spendo e la libreria non rischia di esplodere!
    Una cosa non esclude necessariamente l'altra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, Debs,
      è questo il punto che non si vuol comprendere, secondo me. La gente crede che l'uno escluda l'altro, invece non è così. Entrambi possono benissimo convivere.

      Elimina
    2. Ma si secondo me è una reazione dell'inizio quando non si conosce una cosa.. in America ho visto un sacco di persone con l'ebook reader e anche qui sul treno.
      Passato lo scetticismo iniziale tutti riusciranno ad apprezzare i vantaggi dell'uno e dell'altro...

      Elimina
    3. Ne sono convinta anch'io. La diffidenza di fronte a qualcosa che non si conosce, d'altronde, è naturale. Diamo tempo al tempo... ;)

      Elimina
  3. Infatti, possono convivere entrambi. E' successa la stessa cosa con la musica se ci pensiamo bene: prima il vinile, le musicassette, i cd, adesso l'mp3 e tutti convivono benissimo! Ci sarà sempre qualcuno che comprerà il vinile e chi come me viaggia avrà sempre in borsa l'mp3... Come i vestiti, dobbiamo solo scegliere, di volta in volta, quello adatto alle nostre esigenze:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai colto il punto, Bris. Come sempre, del resto. ^__^

      Elimina
  4. Sono d'accordo, la convivenza tra libro elettronico e cartaceo avrà ottime possibilità di riuscita, se i lettori capiranno presto che l'uno integra l'altro. Io sono entusiasta del mio e-reader, che mi permette di scegliere se e quando acquistare un testo in formato elettronico o cartaceo. L'ultimo acquisto elettronico è stato Arthur Conan Doyle: pur possedendo entrambi i volumoni all inclusive di Sherlock Holmes, è stata una bella comodità leggerli anche a letto con il leggerissimo e-reader. E poi l'innegabile vantaggio di archiviare un gran numero di testi sia da lettura che da consultazione. Insomma, oramai mi mancherebbe moltissimo il mio Kindle e lo apprezzo ogni giorno di più.
    Complimenti per il blog, leggo sempre, ma commento poco. Più che altro rifletto e prendo nota. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annarita, grazie di cuore per i complimenti! :D
      Ohi, ma io e te siamo sorelle astrali! ^__^ Anch'io ho un Kindle e anche il mio ultimo acquisto in e-book è stata la raccolta dei libri di Sherlock, lo adoro! Se mi dici che hai preso "Tutto Sherlock Holmes" in edizione Mammut della Newton Compton, siamo proprio gemelle astrali! XD
      Ad ogni modo, nemmeno io mi faccio problemi ad avere il cartaceo e l'elettronico insieme. In questo modo si può leggere dall'e-reader per comodità, leggerezza, trasporto, ecc... e tenere il cartaceo in libreria, senza rischiare che si rovini. :)

      Elimina
  5. Concordo anche io.
    Aggiungo un altra cosa.
    Mi piace leggere nel letto ma non posso tenere in mano libri pesanti, quindi con questi sono costretta a sedermi sulla scrivania ma dopo un pò la schiena si fa sentiere.
    Grazie ebook!!

    RispondiElimina
  6. anche io acquisterò il Kindle a breve! poter portare con sè più libri risparmiando spazio è un bel passo :) e mi attira parecchio anche il fatto che possiamo risparmiare un pochino sul costo del titolo e anche risparmiare la carta ^^ io la vedo così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande, ramona! :D
      Facci sapere poi, come trovi il Kindle.

      Elimina
  7. io ho il Sony prs-t1 da fine giugno.. e non so come sono riuscita a vivere senza per tutti questi anni.... xD è di una comodità incredibile e posso portarmi in giro tutta la libreria senza sforzo.. in pochissimi sanno di cosa si tratta comunque.. in tanti mi chiedono cos'è e a cosa serve.. dovrebbero farne una grande pubblicità e promuoverne le vendite!! scommetto che in America tutti sanno cos'è il Kindle... U.U
    ne ho lette diverse di discussioni su questo tema comunque.. e non sopporto quelli che criticano il digitale affermando che i veri lettori leggono solo libri di carta... -.- posso capire che si abbia una preferenza per il cartaceo, ma alla fine dei conti le parole che leggi sono sempre le stesse e si è tutti lettori uguali.. >.< è come se nell'antichità avessero detto "perché mai iniziare ad usare la pergamena? abbiamo già la pietra!!"
    ora la smetto sennò resto qui a scrivere fino a domattina.. xD
    (w gli e-reader!! :P)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vinci la scommessa, laddy. In America ormai è naturale leggere ebook, lì il dispositivo di lettura digitale è come il cellulare.
      Oh, ma sai che adoro il tuo paragone con l'antichità!? *__*

      Elimina
    2. confesso... non è farina del mio sacco.. xD l'ho letto in una discussione e mi è rimasto impresso tantissimo.. quindi lo uso e riuso senza vergogna.... xD rende bene l'idea.. ;)

      Elimina
    3. Rende l'idea benissimo.
      Ma sì, si può riciclare, dai! XD

      Elimina