mercoledì 11 aprile 2012

Dalla libreria Adult. . . Recensione: STOLEN - FIGLIA DELLA LUNA di Kelley Armstrong (Fazi)

Titolo: STOLEN - FIGLIA DELLA LUNA
Di: KELLEY ARMSTRONG
Edizione: FAZI (Collana LAIN)
Tipologia: ROMANZO
Genere: PARANORMAL, ADULT
Anno: 2011
pp. 464

Cartaceo € 16,00
Ebook  € - - -

Leggi le prime SESSANTA pagine


RECENSIONE

Dopo BITTEN – LA NOTTE DEI LUPI, la Armstrong ci regala il secondo episodio delle avventure di Elena Michaels con STOLEN – FIGLIA DELLA LUNA.

Ancora più irriverente, strafottente al punto giusto, donna fino al midollo e dai nervi sempre ben saldi, Elena è il prototipo della protagonista che non stanca mai. Forse perché dotata di quella forte personalità che, tra l’altro, la caratterizza.

Questa volta vediamo il Branco entrare in contatto con altri esseri soprannaturali. Streghe, vampiri e semidemoni fanno il loro ingresso nella vita di Elena, Jeremy e Clay. Ai licantropi si richiede la necessità di una coalizione, causa: un nemico in comune. Per contrastare una schiera di pazzoidi, decisi a studiare le creature sovrannaturali per i loro loschi scopi, è infatti opportuno che il Branco collabori.

Cosa potrebbe però convincere i licantropi, che hanno da sempre lavorato da soli, ad accettare?

Questo secondo romanzo scorre forse in maniera più lenta rispetto al precedente, ma si tratta di “un’esigenza di copione”.

Elena, imprigionata in un edificio nemico, diviene qui una sorta di cavia da laboratorio. Seppure ostile alla maggior parte del personale, comprende che l’unico modo che ha per tentare la fuga è la finzione.

Fa dunque buon viso a cattivo gioco di fronte ai propri nemici, almeno fino a quando il suo istinto da licantropo glielo consente.

Quasi tutta la storia si svolge all’interno di ciò che potremmo denominare un laboratorio del paranormale. Magistrale qui la Armstrong nelle descrizioni ambientali: minuziose, tanto da permettere al lettore di vedere l’edificio.

Come già succede nel primo volume della saga, anche qui i personaggi non mancano di individualità propria. Se da un lato riconosciamo nei vecchi, gli stessi pregi e vezzi; dall’altro, ne incontriamo di nuovi e dai tratti precisi, sia nei personaggi “buoni” che nei “cattivi”.

A coloro i quali è piaciuto BITTEN, di certo piacerà anche STOLEN. Tra l’altro migliore nella trama come nella caratterizzazione dei personaggi.

Romanzo da 4 stelle: un buon libro. Consigliato!


Vi invito a visitare il sito: KelleyArmstrong.it 


Saga DONNE DELL'ALTRO MONDO:


DALLA QUARTA DI COPERTINA
Stonehaven, Stato di New York. Sotto la superficie della realtà ordinaria si annida un misterioso universo magico popolato da creature soprannaturali: licantropi, streghe, vampiri. Questo è l’universo di Kelley Armstrong e delle sue irriducibili protagoniste della serie Donne dell’altro mondo.
Ed è qui che vive Elena Michaels, l’unica donna licantropo esistente. Elena è tornata da Clay, il suo compagno mannaro al cui amore si era finalmente arresa in Bitten. Ora il suo compito è monitorare il web per assicurarsi che i “bastardi”, licantropi che non appartengono al Branco, non attirino troppo l’attenzione su di sé rivelando al mondo l’esistenza della razza mannara. Tutto sembra filare liscio, finché, sul sito believe.com,
Elena non s’imbatte in un post solo all’apparenza bizzarro: «Licantropi. Vendonsi preziose informazioni».
Dietro la pubblicazione ci sono due potenti streghe, Paige e Ruth Winterbourne, che tentano di avvertirla: Ty Winsloe, un magnate della rete, sta infatti mettendo insieme una collezione privata di specie dotate di poteri paranormali (sciamani, vampiri, streghe e lupi mannari). Le cattura e le tiene segregate in un bunker sotterraneo per tentare di distillarne le qualità magiche e venderle, poi, al miglior offerente. Anche Elena cadrà nella rete, ma la sua eccezionale tempra le darà la forza di liberarsi e accettare, finalmente, la sua natura di licantropo.
Stolen è la storia di un’evasione mozzafiato, arricchita da singolari elementi fantasy. Azione e un pizzico d’intrigante cultura “mannara” sono gli ingredienti che Kelley Armstrong combina nella fisionomia di Elena: un’eroina dai modi ruvidi, a volte irriverenti, ma così seducente che cattura il lettore e lo spinge a seguirla, di episodio in episodio, in un’avventura sempre fuori dall’ordinario.


L'AUTRICE
Kelley Armstrong è l’autrice della serie bestseller Women of the Otherworld e dell’acclamata trilogia Darkest Powers, in uscita per Fazi Editore nel 2011. Vive con il marito e i tre figli nella campagna dell’Ontario, in Canada.

2 commenti:

  1. grazie per la segnalazione, anche se il libro non mi sembra molto interessante

    RispondiElimina
  2. Mmm, io ho letto il primo ed è davvero ben fatto. Tra l'altro si tratta di una saga di ben undici libri, per chi ama il genere urban fantasy merita.
    Poi be', son gusti, of course! ^ ^

    RispondiElimina