sabato 17 dicembre 2011

CASA EDITRICE SONDA: CATALOGO GIOVANI-ADULTI

Buon sabato, amici lettori!

Come vi state preparando al Natale? Al meglio, spero.

Purtroppo l'influenza quest'anno corre veloce e anche in modo abbastanza aggressivo. Per quanto mi riguarda, questo mese me la sono vista con una bronchite fastidiosa, seppure lieve.

Sono ancora raffreddata ma, nonostante ciò, non perdo il gusto per la lettura.

Oggi voglio presentarvi il catalogo giovani-adulti della casa editrice Sonda. Per quasi tutta la settimana ho pensato di proporvi alcuni libri interessanti che si trovano in libreria. Magari, tra questi, trovate il vostro regalo di Natale (non solo per voi)!

Andiamo al catalogo young adult:

L'ESTATE È GIÀ FINITA di Massimiliano Varrese, Francesco Serino
pp. 208 - € 11,90
Grosseto, mese di giugno. Massa ha diciotto anni, genitori e una sorella maggiore con cui inevitabilmente si scontra, tanti sogni e tanti dubbi per la testa. E Checco, l’amico dalle risposte stralunate e dalle trovate geniali, con cui condivide emozioni e scoperte.
Insieme, i due sono pronti a vivere un’estate come le altre, fatta di giri in motorino per le campagne, lunghe passeggiate nei campi di girasole e di cocomero, e di domande, le più assurde, le più profonde. Massa non sa che la stagione appena iniziata lo cambierà per sempre, e che quando si troverà ad affrontare il momento più difficile della sua vita, l’amicizia di Checco sarà il suo unico punto di riferimento.
La storia di un ragazzo alla ricerca di se stesso; la storia di un’amicizia capace di superare qualsiasi ostacolo.
Capisci di essere pronto a lasciarti alle spalle le tue paure solo quando riesci a liberarti dai vincoli che condizionano il tuo essere e cominci a scegliere ascoltando solo te stesso, e quel qualcosa che va oltre di noi.

IL CLANDESTINO di Ferdinando Albertazzi
pp. 112 - € 9,00
Roberta, studentessa bella e ricca di talento, viene trovata impiccata nell’aula del suo liceo: tragico incidente, omicidio o suicidio? Le indagini ufficiali del commissario Marchetti si intrecciano a quelle ufficiose dei suoi tre migliori amici – Diego, Stefano e Greta -, suoi compagni di scuola e nel misterioso gioco di ruolo L’Impostore.
Né professori né studenti sono esenti da sospetti, e la verità si scopre solo dopo innumerevoli colpi di scena e rivelazioni di segreti scottanti, che cambiano completamente la vita di tutti i personaggi.





COCONUT di Kopano Matlwa
pp. 168 - € 14,00
Ofilwe e Fikile, ragazze nere di una Johannesburg post apartheid, sono molto diverse. La prima ha avuto tutto dalla vita, ma è ancora troppo immatura per affrontare il rapporto con le tradizioni degli antenati, l’atteggiamento ribelle del fratello Tshepo, il rifiuto da parte dei compagni bianchi.
Fikile, dopo il suicidio della madre, vive in totale povertà con lo zio inetto e molesto; è disposta a qualsiasi sacrificio pur di lasciarsi alle spalle il passato, verso un futuro che la riscatti dalle umiliazioni subite.
Quando Ofilwe e Fikile si incrociano al caffè Silver Spoon, provano subito una reciproca antipatia. Non sanno, però, di essere entrambe delle «noci di cocco»: fuori, nere per il colore della pelle; dentro, con un disperato desiderio di essere come le ragazze bianche.
Il messaggio che la giovane autrice, Kopano Matlwa, comunica agli adolescenti, sudafricani e non, è la necessità di scoprire la propria unicità-diversità, che per Ofilwe e Fikile deve necessariamente passare attraverso la riscoperta della propria cultura d’origine. E ad accettarsi in toto, nel pieno rispetto della propria persona, sia con quei lati che piacciono che con quelli che non piacciono. E chissà che, imparando a rispettare prima di tutto se stessi, i nuovi giovani possano essere più disposti a farlo anche nei confronti dell’«altro», chiunque egli sia.

MÉTO -  LA CASA di Yves Grevet 
pp. 256 -  € 12,50
Tutto inizia in modo strano. Fin dalle prime righe, l’atmosfera di questo romanzo è strana, inquietante. Non sappiamo dove siamo, o meglio, sappiamo che esiste una grande Casa dove tutto è ordinato, pulito, perfetto.
E la casa si trova su un’isola deserta, dove 64 ragazzi vivono sottoposti a una rigida educazione marziale.
Divisi in gruppi, ciascuno con un colore diverso, devono obbedire agli ordini dei Cesari, che li sorvegliano a vista, li puniscono quando non osservano le regole e soprattutto vietano loro di fare domande.
I giorni nella casa passano praticando giochi di squadra e studiando le materie imposte dai Cesari, anche se non mancano, nonostante i controlli, momenti di solidarietà.
Ma la loro peggiore paura è crescere troppo, ed essere portati via dalla Casa. Ma verso quale destinazione?
Méto è un Rosso, uno dei più grandi. Non ha nulla da perdere, e si rifiuta di obbedire ciecamente. Per questo  cerca alleati fra gli altri ragazzi per tentare di conoscere la verità: dove si trovano lui e i suoi compagni? Perché non ricordano nulla della vita prima della Casa? Quale futuro li attende? È venuto il momento di ribellarsi, giocare il tutto per tutto, e niente sarà più come prima.
Méto
mescola con originalità e sapienza molti ingredienti intriganti: la letteratura carceraria e la descrizione di un’ambiente dove la libertà dell’uomo in grado di pensare autonomamente, fa paura al potere. Le suggestioni di un mondo antico, spartano e le regole di un’avventura tutta al maschile, in un mondo senza donne, e senza suoni. E ancora, i colpi di scena del romanzo di investigazione che procede per misteri ed enigmi da risolvere.
Yves Grevet ha la straordinaria capacità di plasmare un’atmosfera suggestiva e claustofobica, dove crea situazioni complesse e a volte drammatiche, mantenendo però uno stile freddo, oggettivo, distaccato.
Quello di Méto non è un mondo allegro, ma concentrazionario e incerto nella sua soluzione finale: ribellarsi è indispensabile, ma come finirà la battaglia tra i costruttori di una società condizionatrice, da una parte, e i ragazzi, in definitiva i loro figli, dall’altra? E, una volta abbattuta la mostruosità, che mondo alternativo saranno in grado di costruire questi giovani ribelli?

UNA CANZONE PER CANDY di Kevin Brooks
pp. 288 -  €14,00
La dolcezza è una delle cose più belle della vita, così come lo zucchero e le caramelle. Joe Beck, adolescente timido e insicuro, è ossessionato da Candy che, però, non è una caramella, ma una ragazza. Una ragazza diversa da tutte le altre, che vive in un mondo oscuro e nasconde un segreto.
Joe ne viene catturato un pomeriggio, alla stazione di Londra. Appena la vede, nulla è più come prima: la passione lo travolge come uno tsunami, sommergendo ogni razionalità. Tutto in lei lo affascina: la sua pelle, i suoi capelli, la sua dolcezza. Forse è troppo bello per essere vero, ma Candy, ormai, è già nella sua anima.
Joe pensa a lei giorno e notte e vuole conoscerla, entrare nel suo mondo. Quando ci riuscirà, però, si accorgerà che la sua vita non sarà più la stessa. Candy lo trascinerà in una girandola vorticosa di droga, violenza e disperazione.
Joe scopre infatti che Candy è una prostituta e Iggy il suo pappone, che passa tutto il giorno a fare cose che a malapena lui riesce a immaginare e che, forse, Candy non è neppure il suo vero nome.
Joe, per liberarla dalla schiavitù che la sta annientando, è disposto a mettere a repentaglio tutto ciò che ha di più caro al mondo: la sua passione per la musica, sua sorella, la sua stessa vita. Semplicemente perché non riesce a concepire il proprio futuro senza Candy.
Una storia adrenalinica, vicina alla vita reale dei ragazzi, in cui la vicenda sentimentale fa da sfondo ai valori e ai disagi giovanili, con lo scopo di far riflettere sulla propria esperienza per capire il mondo esterno e dare ai ragazzi nuovi strumenti di autocoscienza e consapevolezza.

LA VITA GRAFFIATA di Tamar Verete-Zehavi
pp. 136 -  € 12,00
Ella, una ragazza isreaeliana come tante, fino alla vigilia del sabato in cui, nell’esplosione al supermercato di Gerusalemme, perde l’amica del cuore, l’etiope Yerus, e con lei la gioia di vivere e di credere nel futuro. Non sono le ustioni alla gamba, la cicatrice sulla fronte e i capelli bruciati ad averle spezzato il cuore, ma il non riuscire a capire perché una sua coetanea palestinese si sia fatta saltare in aria in un supermercato affollato.
Come si può diventare nemici senza mai vedersi né incontrarsi, provocando morte e distruzione? Perché nel suo Paese tutti sembrano d’accordo a vivere o a morire così?
Ella è tormentata da questi interrogativi: passa dallo shock iniziale alla rabbia che la porta a rifiutare l’aiuto dei genitori, degli amici e dell’assistente sociale, fino a rifiutare la stessa realtà traumatica cha ha vissuto, immaginando scenari differenti in cui l’attentatrice decide di non farsi più saltare in aria o lei riesce a sventare l’attacco.
Ma sarà attraverso il confronto serrato con il ragazzo che ama, l’israeliano tutto d’un pezzo Eitan, e l’amicizia tumultuosa con il palestinese Maher, che Ella troverà la forza di riprendere in mano la propria vita, sia pure profondamente graffiata dagli eventi.
Una storia intensa per riflettere sul tema della violenza e dell’odio vissuta direttamente e non solo attraverso le immagini lontane trasmesse dai media, per capire il mondo esterno e fornire ai ragazzi nuovi strumenti di autocoscienza e consapevolezza.
Un romanzo urbano incentrato sul lato «oscuro» della vita, sulla rielaborazione del lutto e sulla convivenza tra culture e religioni differenti a cui, anche di fronte alle situazioni più tragiche e disperate, occorre lasciare uno spiraglio aperto per costruire un futuro migliore.

2 commenti:

  1. c'è qualche titolo interessante però bisognerebbe capire anche la qualità letteraria dei libri

    RispondiElimina
  2. Chiaro, Luigi, queste sono solo semplici proposte. ;)
    Sonda, comunque, è una buona casa editrice.

    RispondiElimina