martedì 13 dicembre 2011

EVELYN STARR - IL DIARIO DELLE DUE LUNE di L. Azzolini e F. Falconi (Piemme)

Titolo: EVELYN STARR - IL DIARIO DELLE DUE LUNE
Di: LUCA AZZOLINI, FRANCESCO FALCONI
Edizione: PIEMME (Collana IL BATTELLO A VAPORE)

Tipologia: ROMANZO
Genere: FANTASTICO, RAGAZZI
Anno: 2011
pp. 336

Cartaceo € 17,00

Ebook  € - - -

Leggi le prime pagine


RECENSIONE


Già prima di iniziare la lettura di questo romanzo, sapevo che mi sarebbe piaciuto. Forse per le fredde tonalità dell’immagine di copertina, capaci di rievocare qualcosa di fantastico, di magico. Tutto quel blu, turchese, azzurro, celeste – non so – ha fin da subito attratto i miei occhi come una calamita.

Un libro, sia chiaro, non va giudicato dalla copertina, né in bene né in male; difatti in questo caso hanno giocato un ruolo importante anche la trama e i due autori (non avevo ancora letto nulla di Azzolini o di Falconi, prima di questo libro, così ho fatto un po’ di ricerche. Adesso inizierò a leggere pian piano altre loro opere).

Ma andiamo a Evelyn Starr.

Eve vive a Ithil Runa con la madre, Meb e la bisnonna, Geraldine. A farle compagnia in casa c’è inoltre Stillygan, il furetto che lei adora tanto torturare. Suo padre Sefra, a quanto si dice, sarebbe caduto nel Salto, oltre l’Arco d’Avorio che collega la città al Mullagh Maat.

La sua vita trascorre tra alti e bassi in famiglia, a scuola, durante le lezioni di danza; e non mancano i primi batticuore e qualche piccola incomprensione con la migliore amica, Arrywin.

Dopo aver conosciuto la protagonista e il mondo che la circonda, ecco però accadere l’imprevedibile. Al di là dell’Arco d’Avorio – dentro la Montagna CavaWhichlock, Signore delle Nebbie, trama contro Evelyn e la sua famiglia.

La ragazza si ritroverà allora catapultata là dove non avrebbe mai voluto trovarsi.

In compagnia di Stillygan, che scoprirà essere un mutaforma, e del loro nuovo amico Zak, un ragazzo-lupo, affronterà gli emissari di Whichlock, oltre che Whicklock stesso. 

Tramite questo viaggio non voluto, Eve verrà a sapere di essere la discendente della stirpe dei Guardiani. Scoprirà il suo potere e imparerà a usarlo. Conoscerà l’inganno; il tradimento; la fiducia negli altri ma, soprattutto, quella in se stessa; l’amicizia e un nuovo sentimento per lei non facilmente definibile, non da subito almeno.

Una storia che si lascia leggere pagina dopo pagina, in cui ciascun personaggio sa come rendersi simpatico o antipatico; comico o malvagio fino al limite della sopportazione.

Ho davvero apprezzato i nomi evocativi utilizzati dai due autori, tipo Serpibrume, Dimenticati ma, soprattutto, Regina dei Senzastelle, che io immagino un po' come la Regina della Notte ne Il flauto magico di Mozart (mi viene in mente lei, non so perché).

Notevoli le illustrazioni di Silvia Begolin, le quali danno un tocco di completezza in più, senza per questo sminuire la fantasia che  accompagna in corso di lettura. 

Romanzo da 4 stelle = un buon libro. Consigliato!



DALLA QUARTA DI COPERTINA

Evelyn Starr ha tredici anni, vive a Ithil Runa con la madre Meb e la bisnonna Geraldine e divide il suo tempo tra la scuola, le lezioni didanza e le amiche. La sua famiglia però nasconde un segreto: appartiene alla stirpe dei Guardiani delle Nebbie e custodisce l’accesso a un luogo magico, perennemente avvolto dalla nebbia. È il Regno Grigio, dove si aggirano esseri fatati e animali parlanti che cambiano forma dall’alba al tramonto. Evelyn ancora non lo sa, ma è proprio lei l’ultima erede dei Guardiani, l’unica che possa impedire l’avanzata dei Senzastelle e della loro oscura Regina. Insieme al suo nuovo amico Zak, un ragazzo lupo che non ricorda il proprio passato, e ll’eccentrico furetto Stillygan, Evelyn affronterà il viaggio più avventuroso della sua vita: oltre i confi ni della Città Proibita, dentro la Montagna Cava, nelcuore del Palazzo di Ghiaccio, per sconfiggere il crudele Signore delle Nebbie…

GLI AUTORI

Luca Azzolini è nato a Ostiglia (Mantova) il 21 maggio 1983.  
Ha iniziato a collaborare con la rivista FantasyMagazine nel 2006, e da allora ha pubblicato oltre 300 tra articoli, recensioni, racconti e approfondimenti. A febbraio 2009 ha dato alle stampe il suo primo romanzo: Il Fuoco della Fenice (La Corte Editore). Dal 2010 lavora come ghostwriter, collaboratore editoriale di Dreamfarm e come curatore della collana fantasy “Pegaso” della casa editrice Reverdito.

Francesco Falconi è nato a Grosseto il 26 giugno 1976, una piccola cittadina della Maremma toscana.
Nel 2006 ho esordito nel mondo editoriale con la saga fantasy Estasia, edita da Armando Curcio Editore, un successo editoriale che ha venduto migliaia di copie, di cui sono stati pubblicati tre volumi.
Successivamente, nel 2008, ha pubblicato Prodigium con Asengard Editore, una nuova saga rivolta a un pubblico di giovani adulti.
Nel 2010 ho pubblicato Gothica – l’Angelo della Morte, edito Edizioni Ambiente. Un romanzo sociale per la collana Verdenero Romanzi, dove si trattano in chiave fantastica temi come gli OGM, la clonazione, il rapporto tra scienza e chiesa.
In seguito è uscito L'Aurora delle StregheUnderdust per la Reverdito Editore, mentre per fine 2010 il primo libro della saga NemesisL'Ordine dell'Apocalisse, edito Castelvecchi Editore (da poco ne è uscito il sequel: Nemesis – La Chiave di Salomone).


L'ILLUSTRATRICE

Silvia Bigolin nasce a Treviso nel 1975. Frequenta il liceo artistico di Treviso e, nel 1999, si "laurea" al corso di scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Venezia. Le prime esperienze professionali avvengono in ambito teatrale, nei laboratori di scenografia Decor-Pan e La Bottega Veneziana e al Teatro Comunale di Treviso. Dal 2003 collabora con Edizioni Piemme illustrando libri per Geronimo Stilton, per la collana Le principesse del Regno della Fantasia e, più recentemente, per il Battello a Vapore.

Nessun commento:

Posta un commento