martedì 17 maggio 2011

CRANK - CRONACA DI UNA DIPENDENZA di Ellen Hopkins (Fazi)

Titolo: CRANK - CRONACA DI UNA DIPENDENZA
Di:
ELLEN HOPKINS
Edizione: FAZI
Genere: ROMANZO IN VERSI (Narrativa Young Adult)
Anno: 2011
pp. 446

€ 16,00





RECENSIONE

Versi liberi della Hopkins per spiegare il dramma che ha direttamente colpito la sua famiglia.

Come l’autrice stessa spiega nella nota che precede la lettura del libro, a essere caduta nel c. d. tunnel della droga è sua figlia.

Ispirandosi liberamente alla sua vicenda personale e alle vicende di tante altre famiglie segnate dal mostro, Ellen Hopkins narra la discesa verso il baratro di una ragazza giovanissima.

Kristina, si potrebbe dire, ha tutto: la giovinezza e tanti sogni.

Durante una vacanza estiva ad Alburquerque, a casa di suo padre, conosce Adam. Dannatamente bello e intrigante, Adam impersonifica il ragazzo dei suoi sogni.

Sarà lui che le farà provare per la prima volta l’ebbrezza del crank, la sostanza che trasformerà Kristina in Bree. Ogniqualvolta Kristina incontrerà il mostro, uscirà la Bree che è in lei, come in un allucinato dottor Jekyll e mister Hide.

Ritornata a Reno, Kristina/Bree – ormai succube dell’incantesimo – si lascerà andare alla perdizione. Fino ad arrivare, nel modo peggiore in cui si può arrivare, alla sua prima volta con un ragazzo.

I versi della scrittrice sono raccolti in maniera non soltanto grafica ma anche visiva, si oserebbe dire: pittoresca.

Stilisticamente parlando, ogni poesia può essere sdoppiata. Rileggendo solo le parti in corsivo, si possono in questo modo notare a volte degli haiku, altre volte – se mi è concesso un azzardo – versi che ricordano quelli dei futuristi (stile Aldo Palazzeschi, per intenderci).

Il libro, tra i più venduti in America, ma anche tra i più censurati, è una full immersion nelle crude sensazioni della protagonista.

Uno degli argomenti da sempre tra i più chiacchierati nella letteratura, si potrebbe dire. Vero! Eppure, evidentemente, non se ne parla mai abbastanza.

Vi consiglio di cliccare immediatamente qui per leggere le prime pagine di Crank, cronaca di una dipendenza.

Poi lasciate un commento a questo post e fatemi sapere cosa ne pensate.
 

DALLA QUARTA DI COPERTINA

Kristina Georgia Snow è la figlia perfetta: una studentessa modello, seria e tranquilla. Quando si trasferisce a casa del padre la sua vita cambia: la ragazza giudiziosa scompare e una nuova personalità sembra emergere, quella di Bree. L’incontro con il mostro, Crank, avverrà per opera di Adam, il ragazzo dei suoi sogni, tutto muscoli scolpiti e sorrisi smaglianti, di cui lei si innamorerà, senza realizzare che quell’amore ne farà a pezzi la vitalità, la giovinezza, l’entusiasmo. Quella che inizialmente sembrava una montagna russa di emozioni e di svaghi ben presto si trasformerà nell’inferno della dipendenza e di una totale perdita di controllo. Bree tenterà di trovare una via di scampo, tra mille difficoltà, e la sua sarà una battaglia per recuperare la sua anima e la sua mente: in altri termini, la sua vita.


L'AUTRICE

Ellen Hopkins
è nata a Palm Springs, in California. Scrive poesie dall’età di nove anni. Ha iniziato la sua carriera come scrittrice di non-fiction per ragazzi, pubblicando all’incirca venti libri. Nel 2004 esordisce con Crank, il suo primo romanzo in versi, cui seguiranno Burned, Impulse, Identical, Glass, Tricks e Fall out, tutti editi negli Stati Uniti da Simon & Schuster.Inserisci link

Nessun commento:

Posta un commento