venerdì 1 aprile 2011

ETTI E ALGORITMI D'AMORE di Giuliano Iovane (Freaks)

Titolo: ETTI E ALGORITMI D'AMORE
Di:
GIULIANO IOVANE
Edizione: FREAKS
Genere: ROMANZO (Narrativa Young Adult)
Anno: 2010
pp. 102

€ 12,00









DALLA QUARTA DI COPERTINA


Max, a 16 anni, decide di cambiare istituto scolastico per frequentare lo stesso liceo in cui studia Francesca, la ragazza di cui si scopre improvvisamente innamorato. Quella che per molti potrebbe sembrare una banale cotta, per Max è tutto, tanto da fargli pesare ancora di più il problema che si porta dietro dalla nascita: l’obesità. I suoi chili di troppo hanno provocato sin da piccolo l’ilarità generale e, divenuto adolescente, Max ha sempre maggiore difficoltà ad affrontare il problema, fino alla decisione di perdere peso seguendo una rigida dieta, con tutti i problemi connessi. Sarà la sua grande passione ad aiutarlo: il cubo di Rubik, i cui algoritmi porteranno Max a superare le indecisioni, nel disperato tentativo di perdere etti di peso e conquistare etti d’amore...


L'AUTORE

Giuliano Iovane è nato a Cagnano Varano (Foggia) il 14 marzo del 1959, dove risiede. Dopo aver frequentato il liceo classico si è laureato in Giurisprudenza presso la facoltà degli studi di Napoli. E’ sposato e ha un solo figlio, Max. Svolge la professione di avvocato, prevalentemente in materia penale. Dal 1991 al 1997 è stato Magistrato Onorario, rivestendo la carica di Vice-Pretore. Ha l’hobby della scrittura. Tra i vari lavori, Giuliano ha anche scritto molte commedie invernacolo napoletano, lingua insegnatali dal padre, nato, appunto, nei pressi di Napoli. Inoltre, ancora nel cassetto, l’autore ha scritto due racconti che vedono protagonista un commissario di Polizia, Federico Settebagni, capo del commissariato di in un paese pugliese inventato: il primo s’intitola
L’acronimo, il secondo La lampada di Beauharnais.

CURIOSITÀ
Etti e algoritmi d’amore nasce da un’esperienza familiare dell’autore, che ha scritto la storia nel 2009, quando suo figlio, Max Iovane, ha perso 25 chili ed è diventato campione italiano a Bergamo nella risoluzione rapida del cubo di Rubik.

Nessun commento:

Posta un commento